A cosa servono i social network?

Chiedersi a cosa servono i social network oggi potrebbe sembrare una domanda futile e quasi retorica, assuefatti come siamo all’utilizzo dei social nella vita di tutti i giorni. Se però utilizziamo i social network non solo per restare in contatto con i nostri amici, ma anche e soprattutto per promuovere e far conoscere la nostra attività o la nostra azienda, è cosa saggia rispolverare la domanda e trarne spunto per una riflessione.

I social network, se utilizzati bene, con costanza e nel rispetto delle regole specifiche di ogni diversa piattaforma, possono fare molto per aiutare la promozione della tua attività e farti conquistare nuovi potenziali clienti. Se usati male e con l’approccio sbagliato, al contrario, possono danneggiarti molto più di quello che pensi.

Ma partiamo dalle basi: cosa sono i social network e come sono nati?

Cosa sono i social network

I social network sono dei servizi Internet utilizzabili tramite il web o tramite applicazioni mobili, in genere fruibili gratuitamente, che consentono di condividere testi, immagini o video con altri utenti. Il termine social network (“rete sociale” in italiano), in realtà è un termine improprio in quanto si dovrebbe parlare di social network service, cioè “servizio di rete sociale”.

Attraverso i social network sites, ovvero i siti che offrono servizi di social network (per es. Facebook, Twitter, Instagram, etc.) è possibile registrarsi gratuitamente, creare un proprio profilo ed entrare in contatto con gli altri utenti registrati sullo stesso sito.

I primi social network hanno visto la luce alla fine degli anni ’90 e sono esplosi nei primi anni 2000, soprattutto con Facebook (fondato nel 2004), creato con lo scopo di recuperare i contatti con i vecchi compagni di scuola. Il progetto, originariamente rivolto esclusivamente agli studenti di Harvard, fu poi iesteso anche ad altre scuole di Boston e infine a tutto il mondo (oggi Facebook è disponibile in 70 lingue diverse e ha superato i 1,4 miliardi di iscritti).

Le cose sono cambiate parecchio da quando Facebook si riferiva all’elenco con nome e fotografia degli studenti americani. Oggi i social network soddisfano diverse esigenze.

A cosa servono i social network oggi

I social network oggi sono utilizzati per restare in contatto con i propri amici o ampliare la propria rete di contatti (anche professionali, come nel caso di LinkedIn), pubblicare il proprio flusso di aggiornamenti, condividere foto e video della propria vita quotidiana, ma anche seguire le celebrities, commentare notizie e fare pubblicità. Attraverso il social networking gli individui possono ritrovarsi e raggrupparsi in base a specifici interessi interagendo tra loro e formando delle vere e proprie communities.

Chi decide di iscriversi a un social network di solito lo fa per:

  • socializzare
  • trovare informazioni
  • condividere interessi
  • cercare lavoro

Ma non solo.

I social si stanno trasformando da mere piattaforme di aggregazione e condivisione di contenuti in veri e propri motori di ricerca nei quali gli utenti possono effettuare interrogazioni di ogni genere.

I social network non sono più utilizzati solo da singoli individui, ma anche dalle aziende che li utilizzano come vetrine per promuovere i propri prodotti e la propria immagine. Alle motivazioni dei singoli si aggiunge quindi l’esigenza da parte delle aziende o dei professionisti di sviluppare il business della propria azienda.

Le motivazioni che spingono le persone a entrare in un social network possono essere di varia natura, ma generalmente l’obbiettivo delle aziende è quello di instaurare un rapporto diretto e duraturo con i propri clienti (fidelizzati o potenziali) sulla base di interessi comuni.

La pagina Facebook di un’azienda, ad esempio, può servire per stabilire un canale di comunicazione diretta con il proprio pubblico a cui far pervenire aggiornamenti, notizie in anteprima, promozioni e offerte dedicate, condividere il “dietro le quinte” della creazione di un prodotto e delle varie attività aziendali. Tramite una pagina Facebook un’azienda può stabilire un dialogo diretto con i propri fan, intercettando anche esigenze e richieste specifiche.

Per ogni azienda, piccola o grande che sia, oggi è d’obbligo essere presente e attivo sui social network. Chi decide di non esserci fa passare un unico messaggio: non voglio comunicare.

Menu