Opera Restaurant e la passione per il riso

storie

Nicola Locatelli ha appena 34 anni, ma si è già portato a casa un bel po’ di soddisfazioni. Nato a Paladina, in provincia di Bergamo, e diplomato all’Istituto Alberghiero di San Pellegrino, ha fatto esperienza in diversi ristoranti in Sardegna e in Lombardia, e ha coronato il sogno di ogni cuoco giovanissimo, a soli 25 anni: aprire il suo ristorante. Nel 2014 una svolta importante: un secondo ristorante in un contesto speciale, un locale concepito e realizzato in base alle sue esigenze personali.

Una storia di famiglia

Con il prezioso aiuto della moglie Simona e del fratello minore Lorenzo, anch’egli cuoco, Nicola ha creato “Opera Restaurant”, un piccolo ristorante di charme nel centro di Mozzo, alle porte di Bergamo. La scelta del nome è un omaggio al celebre Opera Restaurant parigino, ospitato all’interno del palazzo dell’opera nel IX arrondissement.

Un punto di ritrovo immerso nel verde

Il Nuovo Opera Restaurant vanta una bella sala principale con camino, un ampio dehors estivo, una antica cantina che ospita degustazioni per piccoli gruppi riservati e uno splendido e arioso giardino. Nella salette interne trovano spazio periodicamente le esposizioni di opere di artisti locali che creano un interessane connubio di arte e cucina. Questo è proprio quello che Nicola sognava: spazi ampi e curati, dallo stile personale, in grado di ospitare e moltiplicare le occasioni di incontro e ospitalità, dalla cena romantico al pranzo di lavoro, dal banchetto di nozze a una festa tra amici.

Nicola – che è anche docente presso la sede di Alti Formaggi di Treviglio ed esperto in birre belghe – nel 2014 ha deciso di fare un cambio di rotta: Opera Restaurant si è spostato a Petosino di Sorisole, in una splendida zona collinare, nell’edificio che prima ospitava la storica Trattoria degli Amici. Il locale è stato ristrutturato e arredato con un nuovo stile e una nuova anima.

Un menù speciale

Opera Restaurant è diventato ben presto un ristorante molto apprezzato e conosciuto a Bergamo L’exploit – avvenuto in un modo molto veloce – è stato possibile grazie alla grande attenzione per il menù, la stagionalità e l’accoglienza. I menù proposti da Nicola sono veri e interessanti, con propose di mare e di terra e una predilezione particolare per i risotti (sono circa una dozzina e tutti diversi quelli in menù) e i formaggi.

Il risotto italiano

È proprio legato all’amore per il riso dei fratelli Locatelli il progetto POPRICE. Nel 2017 è nata una collaborazione con l’azienda “Gli Aironi” di Lignana, in provincia di Vercelli, che producono una tipologia di riso talmente perfetta da voler creare una loro linea personale di Riso Carnaroli.

Perché questo riso è così speciale? La sua particolarità sta nella gemma del chicco di riso: questo riso viene sbiancato il meno possibile attraverso una lavorazione morbida che lascia i chicchi più grezzi e preservando così proteine, vitamine, sali minerali e gli enzimi presenti nello strato esterno del chicco, soprattutto nella gemma.

E’ possibile acquistare ill risotto italiano #POPRICE direttamente presso Opera Restaurant.

Menu